Tronchetti estivi online dating

Non ho dedicato questo romanzo in sua memoria perché l’ho già fatto con il mio settimo romanzo, “L’umile forma dell’immortalità” (anche in questo la musica è fondamentale).Faceva anche jazz, non con la tecnica di Parker o Coltrane, ma con lo stesso trasporto, con lo stesso cuore dei più grandi jazzisti e io conosco il sax, si può asserire, da prima di nascere, quando ancora nel grembo di mia madre e la musica jazz, classica e rock è parte imprescindibile della mia vita.Finalmente dopo otto giorni, ieri ho tolto i punti ed oggi potrò tornare a scattare fotografie, riprendere a fare sport e cosa più importante di tutto, sto molto meglio a parte un po’ di dolori.Negli ultimi due post, la novità per acquistare online, ma oggi eccomi con un nuovo look da mostrarvi.Un outfit risalente a un bel po’ di giorni fa e che rientra sicuramente nella lista dei miei look preferiti in assoluto.Ho aspettato ben 6 mesi prima di indossare queste chicche Jimmy Choo.Le ho acquistate a un prezzo straordinario a gennaio scorso, in periodo di saldi.

Un particolare inquietante di “Inferno a Milano – La nota nella nota” è la scena del night nel centro di Milano, nel quale l’assolo di un sassofono attiva la sconvolgente auto-chiamata dello smartphone di uno dei personaggi.

Massimo Ferlinghetti, nell’introduzione di “Inferno a Milano – La nota nella nota”, trattando la questione pubblicità e fortuna paragona l’artista ad un atleta che salta in alto, ma sono i giudici di gara a stabilire l’altezza del salto.

Trovo molto seducente questo parallelismo e ritengo sia davvero appropriato.

Oggi parleremo della tua ultima fatica “Inferno a Milano – La nota nella nota” edito da 13Lab Editore Milano, con il quale hai pubblicato anche “Nel nome dell’Universo” nel 2015.

Questa tua conferma editoriale mi fa dedurre che tu ti sia trovato molto bene con la casa editrice e questo non può che farmi piacere. Possiamo definire “Inferno a Milano – La nota nella nota” un action-thriller con una trama ad incastro che ricorda le matrioske. Ci puoi narrare la logica che ti ha portato alla stesura del romanzo e la scelta didascalica?

Leave a Reply